La prova dell’arena sacra degli orchi: la sesta sessione

Un epica avventura nella città degli orchi

La sesta sessione della prima campagna di Vine fatta con Dungeons & Dragons è stata senza dubbio una delle più emozionanti e intense finora. Il viaggio tra le montagne è stato lungo e faticoso, ma alla fine i PG sono riusciti ad entrare nel territorio degli Orchi e a trovare l’antica torre risistemata dai cacciatori.

Grimgor degli orchi

Qui hanno incontrato Grimgor, un orco alto e muscoloso, abile cacciatore e padrone di casa del castelletto. Ma non solo orchi abitano questo posto: gli avventurieri si sono accorti che ci sono anche umani, halfling, elfi e persino qualche gnomo tra i cacciatori. Hanno comprato delle belle pellicce per scaldarsi e passato la notte coi cacciatori, prendendo informazioni su quanto accaduto.

Nella città degli orchi

Il giorno successivo, gli avventurieri sono arrivati in città, chiamata Denti Rotti dagli Orchi, dove hanno trovato subito il tempio. Sono rimasti sorpresi dal fatto che la città fosse abitata non solo da orchi, ma anche da umani e tante altre razze, tranne i nani che mancavano da un po’.

Il tempio si è rivelato essere un’arena, con spalti e tutto. Thokk, il capo religioso ed il sommo sacerdote degli Orchi, li ha accolti con fierezza e lealtà, mostrando una grande conoscenza del territorio e una certa curiosità per la cultura degli altri popoli.

Quando rubarono al goblin

Gli avventurieri hanno scoperto di dover lottare nell’arena sacra contro un trollil giorno successivo. Così decidono di cercare anche delle fiale da un goblin alchimista noto come “il Bombarolo”, che ha la reputazione di creare pozioni e elisir straordinariamente esplosivi. Dopo aver fatto domanda in giro, riescono a individuare il laboratorio dell’alchimista e vi si recano. Qui, dopo aver trattato con Bombarolo e offerto una somma di denaro, comprano una fiala arancione. Il ranger, tuttavia, decide di rubare due altre fiale, una nera e una indaco, durante la visita al laboratorio, consapevole del loro potenziale valore. Con le nuove fiale in tasca, gli avventurieri si preparano ad affrontare le sfide che li attendono nella città degli orchi.

La folla a mezzogiorno si è già radunata per assistere allo spettacolo, la lotta è stata intensa, ma alla fine i PG hanno sconfitto il Troll e la chierica ha recuperato alcuni dei suoi poteri.

La gioia della chierica nel ritrovare una connessione col suo dio Bolg è stata troppa, e la sera è finita in grandi festeggiamenti e ubriacature. Ma nonostante ciò, gli avventurieri sanno che c’è ancora molto da fare e molto da scoprire in questa città degli Orchi, dove l’avventura sembra non finire mai. Ricevono, finalmente, anche l’erba tempesta direttamente da Thokk.

In conclusione, questa sesta sessione della prima campagna di Vine fatta con Dungeons & Dragons è stata un’esperienza indimenticabile per i PG, che hanno affrontato pericoli e avversità con coraggio e determinazione, trovando amicizia e alleati in luoghi inaspettati. La campagna continua, e siamo tutti curiosi di scoprire cosa accadrà prossimamente.